In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

05 aprile 2019

"Fermata d'autobus"

Fermata d’autobus, è un progetto didattico realizzato da CTT Nord in collaborazione con la Coop. Itinera. Il progetto - rivolto alle scuole superiori delle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa - prevede la realizzazione di interventi di aula e percorsi sul territorio coordinate dalla presenza di operatori didattici esperti con l'obiettivo di fornire gli strumenti di base ai ragazzi per muoversi in autonomia e con consapevolezza con i mezzi pubblici nella loro città, sviluppare il senso civico dei giovani, stabilire una sorta di decalogo per usufruire dei mezzi pubblici nel pieno rispetto dell'altro, favorire a creare l'immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto alternativo per rendere la qualità della vita nelle nostre città più sostenibile, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione.
Il Presidente di CTT Nord Andrea Zavanella commenta così: "L’Educazione alla legalità rappresenta, in una società  sempre più complessa e contraddittoria, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona. Ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza e significa elaborare e diffondere tra gli studenti la cultura dei valori civili per educare ad una nozione profonda dei diritti e dei doveri. Per le scuole non si tratta soltanto di realizzare o aderire ad un progetto, ma di costruire un percorso educativo che investa tutta l’Istituzione scolastica e in particolare i docenti di tutte le aree disciplinari, che devono a questo scopo ricercare e valorizzare i contenuti, le metodologie e le forme di relazione e valutazione degli apprendimenti. La legalità è riconoscibile quando si traduce in conoscenze sui principi che regolano la convivenza tra gruppi umani sempre più vasti, complessi e globalizzati e significa anche capire che le regole non sono e non vanno vissute come una imposizione: dalla più piccola alla più grande, tutte insieme esse rappresentano il risultato del patto sociale che garantisce libertà e dignità al singolo individuo". 

Il progetto Fermata d’autobus prevede che le informazioni acquisite durante la fase di aula siano verificate attraverso un’esperienza sul campo: una simulazione di viaggio in bus con l’applicazione delle modalità di comportamento identificate in gruppo e la compilazione di alcune schede di rilevazione dati per valutare alcuni aspetti della mobilità urbana: tipologia utenti servizio, criticità, modalità di comportamento, richieste utenza ecc..
Le osservazioni e le riflessioni che scaturiscono  dall’esperienza del viaggio guidano i ragazzi nella scrittura di un testo, una vera e propria sceneggiatura che sarà la base di uno spot video di promozione del trasporto pubblico.  Questa fase è supportata dalla presenza di un attore professionista che aiuta a costruire alcune situazioni tipo significative per  sottolineare gli aspetti più significativi connessi all’utilizzo dell’autobus: socializzazione, viaggio in sicurezza, rispetto delle regole ecc.. e da un tecnico video che riprenderà la fase di drammatizzazione e realizzerà il prodotto finale. 
Il 4 aprile la classe III B dell’istituto Russoli di Pisa, (insegnante referente del progetto, Simonetta Catassi) è stata coinvolta nelle riprese video sul bus.
Hanno coordinato la giornata gli operatori esperti della Coop. Itinera che curano il progetto: Carlo Neri, Valeria Morgantini, Virginia Chirici.

L'Assessore alla mobilità del Comune di Pisa Massimo Dringoli ha ringraziato CTT Nord per l'impegno dimostrato su questo argomento ed ha aggiunto  “Fermata d'autobus è un importante progetto per sensibilizzare i ragazzi alla legalità e al rispetto degli altri; seguendo semplici regole si migliora la vivibilità di tutti".