In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

08 novembre 2017

Fermata d'autobus

E' stato presentato mercoledì 8 novembre, al Liceo artistico Russoli di Pisa, alla presenza del Presidente CTT Andrea Zavanella, di Bruno Bastogi per l'ufficio programmazione CTT, di Riccardo Nannipieri per l'ufficio comunicazione CTT e dei responsabili della Cooperativa Itinera, il progetto alla sensibilizzazione sulla legalità e le regole per il corretto utilizzo del trasporto pubblico
L’Educazione alla Legalità rappresenta, in una società  sempre più complessa e contraddittoria, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona. Ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza e significa elaborare e diffondere tra gli studenti la cultura dei valori civili per educare ad una nozione profonda dei diritti e dei doveri. Per le scuole non si tratta soltanto di realizzare o aderire ad un progetto, ma di costruire un percorso educativo che investa tutta l’Istituzione scolastica e in particolare i docenti di tutte le aree disciplinari, che devono a questo scopo ricercare e valorizzare i contenuti, le metodologie e le forme di relazione e valutazione degli apprendimenti. La legalità è riconoscibile quando si traduce in conoscenze sui principi che regolano la convivenza tra gruppi umani sempre più vasti, complessi e globalizzati e significa anche capire che le regole non sono e non vanno vissute come una imposizione: dalla più piccola alla più grande, tutte insieme esse rappresentano il risultato del patto sociale che garantisce libertà e dignità al singolo individuo.  
In base all’esperienza maturata nel corso degli anni nell’ambito dei progetti di valorizzazione del trasporto  pubblico realizzati da CTT Nord, l’Azienda stessa ha ritenuto interessante in questa occasione, coinvolgere il target degli studenti degli istituti superiori, come richiesto dal bando, attraverso un’esperienza formativa originale e coinvolgente, nella quale i ragazzi potessero sentirsi veramente protagonisti del percorso educativo e non semplici fruitori.
Un progetto formativo partecipato, volto  alla sensibilizzazione dei più giovani verso  forme di mobilità più rispettose dell’ambiente ed allo stesso tempo creativo capace di rendere concreti  gli aspetti più significativi del tema della legalità e della mobilità urbana.
Fermata d’autobus, è stato organizzato attraverso interventi di aula e percorsi sul territorio coordinati dalla presenza di operatori didattici esperti con l'obiettivo di fornire gli strumenti di base ai ragazzi per muoversi in autonomia e con consapevolezza con i mezzi pubblici nella loro città, sviluppare il senso civico dei giovani, stabilire una sorta di decalogo per usufruire dei mezzi pubblici nel pieno rispetto dell'altro, favorire a creare l'immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto alternativo per rendere la qualità della vita nelle nostre città più sostenibile, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione. Le informazioni acquisite durante la fase di aula del progetto sono state verificate attraverso un’esperienza sul campo: abbiamo realizzato un viaggio in bus con l’applicazione delle modalità di comportamento identificate in gruppo e sono state compilate alcune schede di rilevazione dati per valutare alcuni aspetti della mobilità urbana: tipologia utenti servizio, criticità, modalità di comportamento, richieste utenza ecc..
Le osservazioni e le riflessioni emerse dall’esperienza del viaggio hanno guidato i ragazzi nella scrittura di un testo, una vera e propria sceneggiatura che è stata la base di uno spot video di promozione del trasporto pubblico. Questa fase è stata supportata dalla presenza di un attore professionista che ha aiutato a costruire alcune situazioni tipo significative per  sottolineare gli aspetti più importanti connessi all’utilizzo dell’autobus: socializzazione, viaggio in sicurezza, rispetto delle regole eccc….e da un tecnico video che ha documentato la fase di drammatizzazione e si è occupato della fase di montaggio delle riprese.

PRIMO ANNO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
Durante l’anno scolastico 2016-2017 il progetto è stato seguito complessivamente da 10 classi delle scuole secondarie di secondo grado:
5 dell’area di Livorno (istituto Vespucci Colombo, sede via San Gaetano)
5 dell’area di Pisa( Ipsia Pacinotti, di Pontedera, Liceo Russoli Pisa, Istituto Santoni di Pisa)

Prodotto finale
Sono stati realizzati due spot uno per l’area di Pisa ed uno per l’area di Livorno che saranno presentati ufficialmente entro il mese di novembre 2017.

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO
Sono stati realizzati complessivamente n. 3 incontri a classe 
1 incontro 2 ore in aula presentazione azienda: ruolo, servizi e tema della legalità e mobilità urbana. Proiezione video per presentare il tema della mobilità urbana e degli aspetti ambientali e sociali connessi: La  rete dei servizi CTT l'offerta delle linee urbane ed extraurbane, le figure professionali dell’azienda, il sistema organizzativo aziendale. Il cittadino ed il trasporto pubblico: buone prassi, il decalogo del viaggiatore: spunti di riflessione sul servizio criticità e aspetti da migliorare. Presentazione del lavoro da svolgere: sceneggiatura di uno spot su alcuni temi specifici. Si imposta già un lavoro di gruppo per realizzare un’idea di breve drammatizzazione. 
2 incontro 3 ore in aula + 1 ora in uscita 
Fermata d’autobus: ideazione di uno spot di sensibilizzazione
Costruzione della sceneggiatura in base alle idee raccolte. Il gruppo ha avuto il compito di ideare e realizzare uno spot promozionale di sensibilizzazione sui temi del bando che possa rappresentare un valido strumento di comunicazione per il coinvolgimenti della cittadinanza ed in particolare dei più giovani sui tema della mobilità urbana e della legalità. Si identificano 4 protagonisti dello spot. Temi da affrontare a scelta
Multiculturalità/integrazione
Sicurezza a bordo e a terra
Generazioni a confronto
Legalità e rispetto delle regole/vandalismo/evasione tariffaria
a seguire “Il viaggio in bus”: simulazione di un percorso di uscita in bus. Compilazione di una scheda di rilevazione dati utili per poter valutare alcuni aspetti del servizio e delle criticità presenti. Una sorta di osservatorio per valutare le modalità di svolgimento del servizio (viaggiatori: fascia di età, paese di provenienza, eventuali disabilità, motivi dell’utilizzo del mezzo, frequenza di utilizzo del servizio, rispetto delle regole eccc.) Durante l’uscita sono state effettuare le riprese per lo spot (si organizza il materiale documentario per poi effettuare il servizio finale)
3 incontro uscita 3 ore 
Ciak si gira. riprese video direttamente su un mezzo CTT NORD con il supporto dell’organizzazione dell’azienda.  Dopo l’ultimo incontro si è svolto il delicato lavoro di montaggio per la costruzione di un video spot in grado di essere efficace dal punto di vista comunicativo e fruibile soprattutto dal pubblico dei giovani studenti.
ANNO SCOLASTICO 2017-2018
Si prevede di realizzare la seconda fase del progetto coinvolgendo come previsto dal bando n. 10 classi delle scuole secondarie di secondo grado
5 dell’area di Lucca
5 dell’area di Massa Carrara
Il progetto prevederà le stesse fasi di lavoro con la realizzazione di un prodotto video finale per ognuna delle due aree 
Il progetto è finanziato dal CTT NORD quindi è stato gratuito per le scuole.