Carta dei servizi

  • condividi
  • |
  • |
Presentazione Carta dei Servizi 2016

Trasportare le persone è un mestiere bello e complesso.
Anche per il 2016 la gestione dei servizi nel bacino pisano sarà eseguita dalla CPT scarl, società controllata da CTT Nord.

Per CTT Nord - che svolge servizio di trasporto pubblico nelle provincie di Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara - è un impegno rendere il viaggio in autobus un’alternativa desiderabile perché sicura, comoda, puntuale, conveniente, pulita, ecosostenibile. Saranno queste le sfide quotidiane che puntiamo a vincere nel 2016 per essere all’altezza delle vostre esigenze, nonostante le incertezze che caratterizzeranno questo anno: resta infatti in sospeso una partita strategica fondamentale per il nostro settore, quale la definizione della gara unica destinata ad assegnare ad un solo soggetto il compito di gestire la mobilità su gomma su scala regionale.

Dopo anni di duro impegno, si può dire concluso il percorso di risanamento aziendale avendo l’Azienda riportato i conti in equilibrio. Un risultato che deriva da un lungo periodo di lavoro e che permette di guardare al futuro con maggiore sicurezza.
È anche per questo che, nonostante l’incognita relativa all’esito della gara regionale, CTT Nord ha rinnovato alcune importanti infrastrutture ed acquistato 100 nuovi autobus a fronte degli 800 circa complessivi della nostra flotta ed altri ancora ne arriveranno nel corso del 2016, provincia di Pisa inclusa.

A Pisa, è stato trasferito il capolinea del servizio extraurbano da Piazza S. Antonio al nuovo terminal “Sesta Porta”, l’unico della Toscana ad essere integrato in una logica multimodale con la stazione ferroviaria, con il Pisa Mover, che lo connetterà anche all’aeroporto Galilei, e presto anche con una stazione di bike-sharing per stimolare nuove forme di mobilità sostenibile.
I nuovi mezzi e le nuove infrastrutture porteranno forti benefici in termini di regolarità e di comfort, ma molta strada deve ancora essere fatta sia in termini di rinnovo ulteriore del parco mezzi che sulle tecnologie, orientate a semplificare la vita agli utenti, come ad esempio la possibilità di acquistare i biglietti online, l’integrazione tariffaria ferro-gomma, il completamento della struttura AVM che consentirà di localizzare tutti i veicoli con un GPS fornendo informazioni in tempo reale anche agli utenti per facilitarne le scelte di viaggio.

Un cambio di rotta iniziato nel 2015, che continuerà anche nel 2016, per un’Azienda che vuole guardare al futuro del trasporto pubblico locale in maniera diversa e che vuole arrivare ad offrire un servizio moderno ed efficiente.
Proseguirà anche nel 2016 l’impegno nel campo della comunicazione e promozione, con diverse attività collaterali tese a sensibilizzare e incoraggiare l’utilizzo dei mezzi pubblici, soprattutto nelle scuole, e a favorire gli abbonati al bus con la stipula di convenzioni con decine di esercizi commerciali.
La recente attivazione della newsletter aziendale servirà ad informare sulle iniziative dell’azienda con aggiornamenti anche sulle novità in materia di trasporti.

Ricordando che il 2015 è stato segnato come l’anno peggiore per l’allarme inquinamento urbano che l’Europa e le città italiane ricordino, speriamo che nel 2016 arrivino finalmente quelle politiche di mobilità urbana congrue rispetto al fine di sviluppare il trasporto collettivo all’interno di un disegno finalizzato a valorizzare l’enorme potenziale di opportunità economiche che può essere sprigionato da un modello di organizzazione del rapporto urbano innovativo, sostenibile e ad elevata ricaduta per la qualità della vita
e per la crescita dei territori.


Il Presidente
Consorzio Pisano Trasporti scarl
Andrea Zavanella